Wednesday, March 23, 2016

N. 61: A. Bordoni & P. Magrini

G. it. Ent., 14 (61): 405-408
March 2016

Lathrobium colacurcioi n. sp. from Emilia-Romagna (Italy)
(Coleoptera, Staphylinidae)

by

A. BORDONI * & P. MAGRINI **

* Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze, Sezione di Zoologia “La Specola”, Via Romana 17, I-50125 Firenze FI, ITALY. E-mail: arnaldo.bordoni@fastewebnet.it
** Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze, Sezione di Zoologia “La Specola”, Via Romana 17, I-50125 Firenze FI, ITALY. E-mail: duvalius@paolomagrini.it
264th contribution to the knowledge of the Staphylinidae.

Abstract - A new Italian species of anophthalmous Lathrobium is described and illustrated: Lathrobium colacurcioi sp. n. from Castel d'Aiano (Bologna) and Monte Paolo (Ravenna). The new species differs from the similar Lathrobium maginii Bordoni, 1972 from Mugello (Tuscany) by external characters (larger body and different punctation), and by the large aedeagus, with different apex of dorsal and ventral laminae and by the structure of the inner sac. The new species occurs on the Adriatic slopes of the Apennines, while Lathrobium maginii is found on the Tyrrhenian slopes of the same. A new record, the first since the description of the species, for Lathrobium garioi Bordoni, 1984 is given.

Riassunto - Una nuova specie di Lathrobium anoftalmo dell'Emilia-Romagna viene descritta e illustrata - Lathrobium colacurcioi sp. n. -, raccolta a Castel d'Aiano (BO) e Monte Paolo (RA). La nuova specie è simile a Lathrobium maginii Bordoni, 1972 del Mugello (Toscana), da cui differisce per caratteri esterni (in particolare corpo ben più grande e punteggiatura diversa) e per l'edeago, anch'esso molto più grande, con apice delle lamine dorsale e ventrale diversamente conformato, e per la diversa struttura del sacco interno dello stesso. La nuova specie si rinviene sul versante adriatico degli Appennini, Lathrobium maginii su quello tirrenico. Viene infine segnalata una nuova stazione di Lathrobium garioi Bordoni, 1984, la prima dopo la sua descrizione.